YObig1.jpg

da un’idea di Marco Stefanelli e Mamadou Cellou Diallo e Yobi Scribes.

Music: efferre

Sound design: Marco Stefanelli

ascoltaqui.png
big1.jpg

Tirare il fiato è più difficile di fare un passo.

Ma la fatica è realtà, quando vuoi scalare le montagne non ti importa cosa ci sia dietro.

La discesa, spesso è più complessa della salita.

 

Ogni giorno, persone si incontrano e incrociano lasciando nascoste parti di loro.

Arrivare in cima è il proprio momento di apertura.

Ma come arrivarci? Fatica=Risultato.

 

Intersecare volti, storie, racconti, ricordi, vissuti ed esperienze e metterli a valore è una sfida che ci spaventa.

Più vai su e più senti il vento che cambia, guardare dall’alto ti da un’altra emozione.

Lasciare indietro queste emozioni comporta perdita di stimoli, spunti, curiosità, innovazione e produttività.

 

Abbiamo voluto focalizzare la realtà complessa e multiforme che si esprime intorno a noi, nella autentica essenza delle parole, per restituirla,

rigenerata, con immagini e scritture, ai protagonisti di oggi come voi, che comprendete il presente e avete una visione aperta e produttiva del 

futuro che verrà.

 

Per noi questo percorso passa da “via delle Domande”, per boulevard Ascolto, sbuca in piazza della comprensione e si inerpica poi ncopp à discesa, come dicono a Napoli.

Un ossimoro fisico, luogo dove non sei ne giù ne sù ma dal quale hai una vista ampia, da qui vedi tutto.

Guardare dall’alto ci permette di capire meglio i sistemi, ci fa vedere come superare gli ostacoli.

Solo all’incrocio tra salita e discesa si può vedere il cielo da vicino e da lontano.

Da qui, impareremo a conoscere un nuovo stradario del mondo attuale, sentendo tra i campi e nel vento il riecheggiare del canto del viaggiatore.

 

“fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza”